Arbalete pescasub : Sistema Fusion

Fai da te : Costruire un arbalete con Sistema Fusion (Davide Roi)

pescasubapnea : arbalete con Sistema FusionIntroduzione
Ciao a tutti, mi chiamo Davide Roi e da circa un anno mi diletto per passatempo a progettare e sperimentare, insieme al mio amico di pesca Roberto Perino, sistemi moderni di propulsione alternativi ai tradizionali da adattare ai cosiddetti Arbatubi (arbalete con tubo in alluminio o carbonio). In questo periodo ci siamo fatti un po’ di esperienza costruendo diversi Roller, Vela/Paranchi, Invert, ecc.. Ogni uno di questi sistemi presenta dei pregi e dei difetti che, a seconda del tipo di pesca che si vuole fare, possono essere interpretati da noi, come vantaggiosi o meno.
Quello che mi appresto a presentarvi oggi è un sistema che ho studiato sfruttando l’esperienza fatta nei precedenti lavori, proprio per cercare di attenuare i difetti comuni che spesso rendono antipatici questi nuovi sistemi alla maggior parte di pescasub che preferiscono le cose semplici.
In particolare ho cercato di risolvere i problemi comuni quali: la maggiore complessità costruttiva e la maggiore complessità di settaggio/utilizzo in mare.
Tale sistema l’ho battezzato “Fusion” essendo a tutti gli effetti una fusione tra un arbalete tradizionale e gli arbalete con fili e rotelle.

Descrizione
Il Fusion è un sistema di propulsione dell’asta degli arbalete, alternativo ai sistemi tradizionali ed ha il pregio principale di ridurre sensibilmente il contraccolpo in fase di sparo, il quale causa spesso imprecisione soprattutto nei tiri medio-lunghi o in tutti quei casi in cui si tira senza aver avuto il tempo di distendere bene il braccio e controllare il contraccolpo.
Tale sistema si contraddistingue dagli altri (Roller, Vela/Paranchi, ecc..) proprio per la maggiore semplicità.
Semplicità di realizzazione, semplicità di settaggio e semplicità di caricamento ed utilizzo in mare anche in condizioni di onda formata e scarsa visibilità.
Non presenta quindi in fase di pesca, nessuna possibilità di fili aggrovigliati o altre complicazioni che possano rendersi fastidiose in talune situazioni di pesca.
La sua naturale collocazione tra le tipologie di pesca è quella relativa agli aspetti o agguati, razzolo, ecc.. al pesce bianco, nel basso/medio fondo, che utilizzino fucili dalla misura 80 alla misura 100.
Tipologia di pesca che risulta essere la più usata dalla maggior parte dei pescasub.
Il sistema porta con se anche altri vantaggi impliciti quali: il brandeggio orizzontale migliore, la minor usura delle gomme rispetto ai roller, la possibilità di montare gomme generose senza peggiorare in modo significativo le qualità di contraccolpo e di conseguenza la precisione di tiro.

Composizione
Il sistema Fusion è composto da:

  • Una coppia lunga di gomme (quelle laterali al fusto)
  • Una coppia di sagole “Dyneema rivestito poliestere” di diametro 2mm.
  • Una coppia corta di gomme (quelle sopra il fusto)
  • Una coppia di bozzelli da fissare in testata [consigliati Harken da 16 mm a sfere (Modello: 404)]
  • Una bacchetta INOX, filettata M5, lunga 50mm.
  • Una spina INOX diametro 6 mm. lunga 60 mm. con i terminali filettati M6
  • Due dadi INOX da M5
  • Una testata aperta larga quanto il fusto, forata e filettata M5.

Calcolo delle gomme
Per questo tipo di sistema servono gomme ad alta elasticità (intorno al 380 – 400%).Ad oggi le gomme in commercio che diano questa resa possono essere:

  • Alemanni L400
  • SigalSub reactionBrown
  • C4 Superelax

Se utilizzate aste da diametro 6 si consiglia un diametro delle gomme che vada da 16 a massimo 18mm.
Se utilizzate aste da 6,3 o 6,5 si consiglia un diametro delle gomme che vada da 18 a massimo 20mm

Per calcolare la lunghezza delle gomme e delle sagole procedere come descritto:

  • Misurare la distanza “D” tra l’interasse dei bozzelli e la tacca più arretrata dell’asta
  • La formula per calcolare la distanza da legatura a legatura delle 2 gomme lunghe è: ( D:4,3 )
  • Per le sagole calcolate 2 pezzi lunghi quanto il fusto (ne avete d’avanzo)
  • La formula per calcolare la distanza da legatura a legatura delle 2 gomme corte è: ( D:15 )
  • Alle misure sopra riportate bisogna aggiungere 2cm. (1 per lato) per ogni gomma, che vanno come sempre smussati alla mola.

TABELLA DELLE MISURE DELLE GOMME


Distanza tra l’interasse dei bozzelli e la tacca più arretrata dell’asta Misura gomme superiori da legatura a legatura (cm.) Misura gomme inferiori da legatura a legatura (cm.)
100 6,5 23
95 6,5 22
90 6 21
85 5,5 19,5
80 5,5 18,5

Funzionamento

pescasubapnea : arbalete fusion

Il fucile presenta 2 coppie di gomme di cui, la coppia più corta ”A”(27% del totale) lavora in modalità tradizionale, contraendosi verso la punta del fucile, mentre la coppia più lunga ”B” (73% del totale) lavora al contrario ovvero contraendosi verso l’impugnatura.
Al momento del tiro, le coppia ”B”, contraendosi in senso opposto, contrasta l’effetto contraccolpo dato dall’asta che viene sparata, creando un sensibile smorzamento dell’effetto, nel mentre la coppia ”A”, oltre a subire l’avanzamento in quanto fissata in modo solidale alla coppia ”B” (tramite dyneema), si contrae e contribuisce anch’essa alla spinta dell’asta.
Rispetto al sistema tradizionale l’asta viene spinta per un tratto di corsa superiore del: 15% circa.
Questo incremento di potenza va a vantaggio reale della gittata dell’asta solo in parte in quanto, a causa della resistenza posta dalle gomme più corte sparate in avanti, parte della potenza viene smorzata.

Costi
Il costo medio per il materiale (esclusa la testata) è di circa 60 €
30 di bozzelli e 30 di gomme.

Fusto
Per poter usare questo sistema è necessario un fusto cilindrico, in quanto la coppia di gomme laterali ad esso deve restarne il più vicino possibile. Non è quindi un sistema adatto ai fusti cosiddetti ad “Osso di Seppia” o comunque che presentino sporgenze laterali (es: cayman hf, ecc..).

Testata
Esistono 3 approcci per risolvere il problema testata:

pescasubapnea : testata fusion

1) Testata interamente costruita

La testata deve essere larga quanto il fusto e deve presentare un foro passante filettato M5.
La posizione del foro sulla testata deve essere il più alto possibile, ovvero subito sotto alla scanalatura del guida-asta.
I bozzelli verranno fissati alla testata semplicemente inserendoli lateralmente nella barra filettata che sporge e fissandoli con il dato M5.

pescasubapnea : testata pronta fusion

2) Testata già presente che sia adattabile

Nel caso in cui, sul proprio fucile sia presente un tipo di testata abbastanza larga (almeno 10-15mm.) che permetta si eseguire un foro per posizionare la barra filettata potete eseguire un montaggio alternativo usando:

  • Un cilindretto INOX diametro 8mm. esterno e filettato M5 internamente largo quanto la testata
  • Due bulloni INOX M5 lunghi 25mm.

La posizione del foro da 8mm. sulla testata deve essere il più alto possibile, ovvero subito sotto alla scanalatura del guida-asta.
Il cilindretto deve essere inserito nel foto in testata e sporgere per metà da un lato e metà dall’altro.
I bozzelli verranno fissati alla testata semplicemente fissandoli lateralmente tramite l’uso dei bulloni inox M5.

pescasubapnea : testata fusion non adattabile

3) Testata non adattabile

Nel caso in cui, sul proprio fucile non sia presente un tipo di testata che permette l’adeguamento di tale sistema, esiste un ulteriore metodo per montare il sistema:

  • Fate una spina INOX di diametro 5mm. e lunga 50mm. e filettate M5 solo i terminali della spina

Inserite la spina INOX nella testata e montate i bozzelli su di essa.

Tale soluzione è meno ottimizzata rispetto alle precedenti in quanto l’interasse dei bozzelli risulta più basso, ma è comunque una soluzione valida per testare il sistema e permetterne il montaggio su qualsiasi Arbatubo.
N.B: Se adottate questa soluzione fate attenzione a verificare bene prima di iniziare il lavoro che il foro spina già presente in testata sia perfettamente parallelo all’asse dell’impugnatura.

Montaggio e settaggio gomme/sagola
Il sistema è così montato:

  • Allargare il foto impugnatura fino al diametro 6mm ed inserirvi la spina INOX
  • Preparare la coppia di gomme lunghe facendo le asole in Dyneema da 2 mm.
  • Preparare la coppia di gomme corte facendo da un lato le asole in Dyneema da 2m. e dall’altra inserendo l’ogiva (se volete rigida oppure Dyneema + archetto oppure solo dyneema)
  • Unite il sistema “Gomma-Sagola-Gomma” facendo passare la sagola dentro il bozzello e unendo la sagola con le gomme tramite dei semplici “nodi Bandiera”.
    Per calcolare la lunghezza della sagola considerate che con le gomme a riposo devono mancarvi circa 2cm. a calzare l’asola sulla spina inox, in poche parole una volta montate, le gomme sotto restano tese per 2 cm.

Davide Roi

Due video di prova di questo sistema, Il bersaglio è un pannello di POLISTIRENE HD spesso 40mm.

Questo secondo video mira a mettere a confronto il rinculo del Cayman carbon DoppioFusion95 con l’arbalete per antonomasia ovvero:
Cayman HF95 circolare da 18 al 380%.
Entrambi i fucili con asta da 6,5.

La proprietà del materiale pubblicato nel FORUM pescasubapnea.forumfree.it, salvo diversa indicazione, è dei rispettivi autori. E’ vietata la ripubblicazione, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato nel sito pescasubapnea.com senza preventiva “autorizzazione scritta”.

8 commenti »

  • EnzOldSub scrive:

    non è un pò casinoso? o mi sbaglio?
    …però vorrei provarlo…

  • Fonzis scrive:

    Ciao
    1, Avendo la gomma sull asta che non va oltre la rotella (non rientra) ti mancano comunque i centimetri che vorresti recuperare sotto.

    2, le prestazioni sono inferiori ad un monogomma roller classico, per via del ritorno.

    3, le rotelle harken quelle che sono li montate sul fucile non durano molto, il perno non è inossidabile e le rotelle cederanno presto. (Le avevo su due cannoni ed hanno retto 3 uscite).

    4, tireresti fuori di più usando una sola gomma e sempre ad invert. con un semplice ritorno sotto al fusto per allungare la sagola.

    Questo sistema non da alcun miglioramento all prestazioni. L unica variante è quella del ritorno sul fusto ed eliminare quella gomma sopra che limita la corsa sul mancante.

    Ciao

  • Davide Roi scrive:

    X Enzo: Il sistema è estremamente semplice da assembralre (costruire è persin troppo come termine) a patto che uno sappia farle le legature alle gomme.
    Una bella notizia è che in questi giorni sono in parecchi che si stanno facendo il loro Fusion personale quindi lascerei replicare a loro sulla facilità di assemblaggio e utilizzo in mare.

    X Fonzis: Ti ringrazio per i consigli illuminanti (ci hai aperto gli occhi) ma credo che il motivo per cui farsi un Fusion te lo spiegheranno meglio di me (che sono di parte) i ragazzi che se lo saranno fatto,settato e provato a casa loro con 4 soldi.
    Se poi restassero delusi meglio per te, compreranno uno dei fucili che produci tu, no?
    Dai scherzo!
    Davide.

  • giovanni scrive:

    Ciao Davide complimentissimi,davvero un bel video che videocamera hai usato per la prova?

  • domenico scrive:

    Salve a tutti . io ho un cayman hf 110 è ho montato delle gomme da 17.5 sia superiori ke inferiori. Vorrei sapere se lasciassi le lunghe da 17.5 e mettessi quelle corte anzikè 17.5 da 14.0 andrebbe bene ?

  • Auro scrive:

    E’ da poco che ho scoperto il tuo fusion.Ti pongo qualche domanda Ho seguito la tua conferenza e mi sono convinto della genialità del progetto anche se non lo ho ancora provato, ma mi sto accingendo a farlo. Ho un roller che ho abbandonato in quanto , a differenza di altri che si sperticavano nel dire che era preciso , a mio modesto avviso ho subito constatato che era potente senza dubbio alcuno, ma molto ballerino per via dell’enorme rinculo. E’ un roller tubo allestito a regola d’arte. Ripeto, il progetto lo trovo geniale, la molla che lavora al contrario equilibra il tutto smorzandone la reazione che rimane sempre lineare. Ora per riutilizzare questo mio roller lo voglio trasformare in fusion. Però non mi trovo con il calcolo degli elastici. Normalmente su una distanza di 96 con fattore 350 la lunghezza dell’elastico è circa 27 cm, invece dividendo per 4,3 , per il fusion, diventa 22,3. E’ vero che la molla parte più avanti e se diminuiamo di 10 cm arriviamo a 86, che diviso il fattore di 350 fa 24,5 ancora un pò lontano da 22,3 . Per usare una molla di 22,3 cm occorre ancorarla a 18 cm dalla tacca di riferimento (96-78). Però, per non montare una molla troppo avanzata perdendo quindi parte della potenza utilizzabile, posto che deve estendersi fino alla testata, non sarebbe meglio montare una molla più lunga? In questo caso da 27 cm con fattore 350. Prima di acquistare il kit vorrei fare delle prove con gli elastici che mi avanzano. Ciao.

  • admin scrive:

    Ho contattato i tecnici Roisub per essere sicuro ponendo la tua domanda e mi hanno risposto:

    Ciao Claudio.
    Il consiglio che mi sento di dare, dal momento che vuole utilizzare gomme che gli avanzano, è di utilizzare gomme da 16 e non maggiori e di seguire i calcoli proposti nel sito (che propone il fattore 340% per le gomme da 16).
    Ricordagli che le misure proposte dal calcolatore si riferiscono alla misura da legatura a legatura quindi occorre tagliare le gomme un paio di cm più lunghe. Sconsiglio il fai-da-te sui calcoli.
    Il calcolatore chiede solo la lunghezza del tubo, si basa sull’utilizzo delle nostre testate e tiene conto delle perdite dovute alle legature.
    Il pretensionamento deve essere al 200%, questo è molto importante, infatti il fusion1 deve essere pretensionato, la versione non tensionato oggi la definirei obsoleta. La differenza di prestazioni è evidente.
    In ogni caso il consiglio è di evitare di utilizzare le testate roller, non sono adatte e i risultati lasciano molto spesso insoddisfatti. Proprio non vanno bene. Le testate Roisub sono studiate apposta per questo sistema e non lasciano nulla al caso.
    Consiglio la testata F1-PRET o, ancor meglio, la testata TS che lavora su sfere in torlon (non su cuscinetti commerciali) e assicura velocità di rotazione molto elevate anche in presenza di carichi importanti, inoltre rendono più agevole il caricamento.
    Anche l’asta è molto importante, consigliamo un’asta da 6,3 o 6,5 con le pinnette saldate (se ha una pinnetta più avanzata avranno più facilità nel caricamento) e non con pernetti inseriti mediante foro. L’ aletta va montata in basso. Noi su questi diametri utilizziamo le Pathos o le Devoto su questi diametri ma ce ne saranno anche altre adatte allo scopo.
    Link al calcolatore: http://www.roisub.net/calc-f1.html

    Ciao e grazie per la segnalazione

  • Auro scrive:

    Grazie per la risposta che solo oggi leggo, non mi era arrivata la notifica. Nelle more di trasformare il roller ho ordinato un robin hod 75 fusion 1 pretensionato che arriverà a giorni. Per la trasformazione del roller poi esaminerò con calma dopo il collaudo del sistema. Se questo mi tira effettivamente a 4 metri , con asta da 6,5 con cui sarà allestito grazie al tubo più robusto, potrei non aver bisogno d’altro, al momento. Ciao.


Lascia un commento