Arbalete : Staffa per scafandro Canon WP DC8

Come realizzare una staffa per videocamera sul Mr. Carbon C4

pescasubapnea : staffa arbalete

Tutto è nato nel 2005 da una mia idea su come mettere una fotocamera digitale con scafandro subacqueo a fianco di un fucile arbalete. Avevo già fatto qualche ripresa subacquea in Corsica nel 1994 con l’aiuto di un caro amico, utilizzando una videocamera Sony con custodia stagna, ma non riuscivo a riprendere le fasi salienti della cattura. Ora che la tecnologia è andata molto avanti con prodotti sempre più piccoli e funzionali, ho deciso di cimentarmi in questa esperienza, cercando di realizzare una staffa laterale per vincolare lo scafandro della mia digitale Canon A630. Il progetto l’ho condiviso nel forum ” Pesca Sub & Apnea ” e da li sono nate le varie modifiche e migliorie.

pescasubapnea : canon powershot A630 pescasubapnea : Custodia Canon WP DC8

Digitale Canon A630                         Scafandro Canon WP DC8

L’idea è quella di sfruttare le viti laterali del sistema di sgancio del Mr. Carbon senza fare ulteriori modifiche al fucile per non snaturalizzarlo. Cosa importante è anche poterla smontare quando non ne abbiamo più bisogno o quando sono finite le batterie per continuare a pescare.

Il primo approccio è stata una staffa in alluminio anodizzato dove ho creato un foro al centro per mettere la vite (ho utilizzato quella dei mini cavalletti in plastica) di fissaggio per lo scafandro e lateralmente le due viti da fissare sul di un lato dell’ impugnatura.

pescasubapnea : Staffa dgt canon pescasubapnea : Staffa digitale canon

pescasubapnea : Staffa digitale canon pescasubapnea : Staffa digitale canon

Ho abbandonato praticamente subito questa staffa, poichè molto rischiosa per l’incolumità dello scafandro e della digitale stessa. Il problema sta’ nel rinculo che il fucile produce al momento dello sparo. Questo contraccolpo si ripercuote anche sullo scafandro, fissato dalla sola vite, che provoca venature o rotture del materiale plastico causando infriltrazioni d’ acqua fino ad allagare la custodia. Lascio immaginare i danni provocati.

Dopo questo primo approccio il forum ” Pesca Sub & Apnea ” ha deciso di aprire una sezione dedicata alla video ripresa subacquea ( il primo forum in Italia a trattare questo argomento) con tutte le informazioni necessarie per costruire una staffa, su come modificarla e tutti i consigli tecnici per acquistare una macchinetta digitale in base alle proprie esigenze redatto da Salvatore Conte.

Per risolvere questo problema di rottura bisognava vincolare lo scafandro in un modo più sicuro e più stabile, poichè l’immagini al momento dello sparo risultavano mosse e disturbate. Con Salvatore Conte (collaboratore tecnico del forum) abbiamo messo a punto una sua idea, quella di creare delle staffette verticali che possano bloccare ai lati la custodia stagna senza creare intralcio alla stessa.
Ho mandato a Salvo il disegno dettagliato della custodia e dell’impugnatura del fucile in modo da realizzare un disegno su CAD per poi tagliare la staffa con una macchina computerizzata a taglio laser.

pescasubapnea : disegno impugnatura pescasubapnea : disegno scafandro

Disegno impugnatura                                             Disegno Scafandro

Il passaggio successivo è stato quello di trovare i punti per mettere le staffette verticali e successivamente, dopo aver deciso l’esatta posizione, salvo è passato al disegno con AutoCad.

pescasubapnea : posizione staffette pescasubapnea : staffa inox arbalete

Disegno con staffette                                     Disegno finito in Autocad

Finto il disegno abbiamo coinvolto il nostro amico e collaboratore Mirco Savoretti che ci ha aiutato per il taglio della staffa ed il risultato ottenuto è stato fantastico.

pescasubapnea : staffa per digitale pescasubapnea : staffa tagliata piegata

Staffa finita                                                              Staffa piegata

Per prima cosa ho fatto la piegatura per il montaggio sul fucile per vedere lo squadro e per dare la prima forma alla staffa. Poi successivamente ho posizionato sopra lo scafandro per dare la giusta misura alle staffette in modo da far stare in posizione dritta la digitale.

pescasubapnea : staffa tagliata piegata comp pescasubapnea : staffa tagliata piegata mont

Staffa finita                                                         Staffa montata

Si puo’ notare che la staffa è stata scaricata dal materiale che non serve per renderla più leggera e più facile da equilibrare.
Come ho scritto inizialmente ho sfruttato, per montarla, i fori del sistema di sgancio del Mr. Carbon e basta mettere le viti da 4 Ma. più lunghe di 5 mm. (spessore staffa + gomma di ammortizzo) il suo fissaggio risulta semplicissimo.

pescasubasubapnea : sistema di sgancio mr carbon

Successivamente sono passato al rivestimento della staffa stessa uilizzando per la base una pezza di neoprene senza fodera da 3 mm.  Una volta incollato il neoprene l’ho ricoperto di nastro adesivo nero ben teso rendendo così la parte stagna. Poi sono passato al rivestimento delle staffette verticali ed ho utilizzato sempre dei ritagli di neoprene da 3 mm. senza fodera. Per facilitare lo scorrimento/inserimento della cutodia stagna, ho rivestito anche loro con del nastro isolante nero ben tirato, mettendo la quantità giusta per bloccare il tutto e  per limitare al massimo i movimenti orizzontali provotati da rinculo del fucile al momento dell sparo. Chiaramente a lavoro finito la custodia verrà ulteriormente assicurata alla staffa mediante due elastici bianchi da nautica o da semplici striscioline di camera d’aria di automobile.

pescasubapnea : staffa mr carbon C4 pescasubapnea : staffa mr carbon C4

pescasubapnea : staffa mr carbon C4 pescasubapnea : staffa mr carbon C4

A lavoro finito ho provato a fare delle foto con la digitale montata per capire il posizionamento del fucile rispetto all’immagine completa, cosa importante deve essere quasi centrata per avere una visuale reale rispetto al monitor.

pescasubapnea : immagine staffa mr carbon C4

Con qualche modifica sono riuscito ad invertire la posizione della staffa per prova, mettendo la videocamera dalla parte destra, sia per comodità e sia per l’impostazione della ripresa. In questo modo guardando il filmato il fucile da la senzazione di stare effettivamente a destra e non a sinistra come nel primo caso.
Con l’occasione metto un video che ho realizzato in autunno a Santa Marinella.

Ora stiamo lavorando insieme a Salvo Conte (nick Contesax) a rendere la staffa universale, in modo da poter mettere qualsiasi macchinetta digitale applicando le staffette verticali non piu’ fisse ma mobili. Questo sistema assicura un posizionamento perfetto dello scafandro e riduce i costi della staffa stessa.
Il post è in continua evoluzione e per essere aggiornati basta essere iscritti al forum ” Pesca Sub & Apnea ” e partecipare a questo post specifico Videocamere – DGT – Scafandri

Inoltre nella stessa sezione Video, gli utenti del forum si sono cimentati in varie applicazioni di questa staffa adattandola alle proprie esigenze.
Questi sono alcuni esempi:

pescasubapnea : staffa videocamera per C4 pescasubapnea : staffa per videocamera C4

pescasubapnea : staffa per videocamera subacquea pescasubapnea : staffa per videocamera subacquea

7 Comments »

  • Ggantno1 ha detto:

    Bell progeto complimenti !!! continuate cosi pecato che non ho molto tempo a disposizione per scrivere sul forum

    GGANTNO1 / MALTA

  • scirumba ha detto:

    video interessante scafandro anche ma ,sarebbe piu comodo se si potesse mettere sotto il fucile come il mulinello.

  • dillooo ha detto:

    secondo me arrugginisce,se non fatta di materiale inox o alluminio,la seconda per caricare il fucile alla seconda tacca,per di più se monti elastici potenti..ciao Renato

  • admin ha detto:

    La staffa è fatta in acciaio inox quindi nessun problema assolutamente, in un futuro prossimo farò una prova in carbonio.
    Montata in questo modo io non ho problemi per caricare il fucile, cmq si puo’ utilizzare anche il carichino con gancio elastico.
    Ciao

  • contesax ha detto:

    x dilloo:
    1) la staffa è realizzata in AISI 304, quindi non si incorre in fenomeni di ossidazione
    2) la presenza della staffa non necessariamente crea intralcio nella fase di caricamento; siccome Claudio lo ha omesso nel suo articolo, tengo a sottolineare che la posizione della staffa è stata oggetto di studio proprio per tale motivo. Ad ogni modo, al fine di accontentare altre richieste che mi sono pervenute circa il montaggio della digitale sui fucili C4 evitando di averla in mezzo durante il caricamento, ho da tempo studiato 2 soluzioni alternative a quella qui presentata: la staffa “ribaltabile” e la staffa a “montaggio/smontaggio radido”

    Chi fosse interessare ad approfondire questo o altri argomenti affini, puó utilizzare l’apposita sezione del forum come indicato sopra da Claudio.

    Saluti a tutti!

  • pietrosub ha detto:

    ottima idea. Debbo provarci anche se appartengo agli strusciapanza

  • Fabio66PSA\ ha detto:

    Mi sembra un ottimo lavoro!!!!!!!!


Lascia un commento